don-teverleave asked: Anche io, fino ad un anno e tre mesi fa, avevo una storia a distanza Campania-Sicilia e ho preso il treno che si smonta. Leggere la tua "rubrica" mi ha fatto spuntare un sorriso ricordando ciò. In bocca al lupo a te e alla tua ragazza e auguri (si dice anche auguri no?) :*

Il treno che si smonta è bellissimo, la Sicilia è bellissima, ed io ti ringrazio tantissimo :3 Continua a seguire la mia rubrica u.u presto una nuova esilarante puntata su: “Andare a vedere Dente che piace tanto alla tua ragazza, senza la tua ragazza”.

Stasera ci vediamo… su Skype? #1.5

Uno dei segreti, non che imposizione, non che dogma, delle relazioni a distanza è “Dirsi tutto”, e per tutto intendo proprio tutto tutto, la famosa domanda “Che fai?” merita una risposta sicuramente più articolata del semplice e sbrigativo “Niente”.
Ecco, in questa settimana sono venuta meno a questo sacro impegno, ebbene si, miei cari lettori, ho nascosto alla mia ragazza una cosa importantissima, non le ho detto di aver scaricato un gioco che ormai sta appassionando milioni di persone, l’app del mese: 2048.
Volete sapere le conseguenze a questo mio gesto? 1 - Enorme cazziata (che nel gergo napoletano sta per sgridata) 2 - parlare con la mia ragazza mentre lei cerca, senza riuscirci, di arrivare a 2048. E questo è quanto.

(Vi ricordo che questa è solo una piccola sinossi, il secondo appuntamento con la nostra rubrica sarà Domenica, al massimo Lunedì. Grazie fedelissimi che ci seguite, portate i miei saluti alla signora D’Urso.)

Anonymous asked: Consigli per superare un amore non corrisposto?

Per mia sfortuna ci sono passata, posso dirti che non è facile, e posso dirti che personalmente a me ha aiutato tanto fare un viaggio (nel mio caso sono stata una settimana a Milano), cambiare aria, vedere posti nuovi, leggere molto, dedicarmi completamente a me stessa ecco.
E’ difficile, ma si supera.

Stasera ci vediamo… su Skype? #1

Agosto 2014: Io un rapporto a distanza mai, ma veramente mai, vuoi mettere che non posso toccare la mia ragazza? Vuoi mettere che sto uscendo da una rottura che se prendevo due ceffoni era meglio? Vuoi mettere che ci sta che per andare da Lei devo prendere un treno che ad un certo punto si smonta e si imbarca in un traghetto? No!
Aprile 2014: Quanto tempo è che stiamo insieme? Ah si, sette mesi.
Dico, sette mesi.
Il treno che si imbarca l’ho preso, all’andata ed al ritorno, Campania Sicilia, Sicilia Campania, sono diventata la devota numero uno di San WhatsApp e guai se mi dici “Ma sei sempre la telefono?” soprattutto se sei una di quelle che si ritrova il suo fidanzato/a in ogni dove e in ogni quando. Lasciatemi in pace, oh!
I rapporti a distanza sono tutti un continuo:
Mi ami?
Che fai?
Ci sentiamo?
Sei da sola?
Ma chi è questa?
La cerco su Facebook!
No, tu con questa non ci parli più!
Mi stai dicendo che hai incontrato la tua ex storica?
No ma dico, vi rendete conto la fine che fa il vostro fegato dopo un po’? Soprattutto se sulla vostra carta d’indentità, alla voce “Segni particolari” c’è scritto “Evidenti forme di schizofrenia dovuta a gelosia cronica”, un rapporto a distanza in questa casi è masochismo puro.
Ora voi starete dicendo: E quindi? No quindi niente, è che Andrea (si, si chiama Andrea, toglietevi quello sguardo incredulo dalla faccia, mica si possono chiamare tutte Giulia o Francesca?), dicevo, Andrea ha preso la fissa con questa rubrica sulla convivenza e siccome io e lei la convivenza al momento le vediamo solo nel binocolo (tipica frase delle mie parti che ti dicono le mamme quando vogliono farti sbattere per qualcosa) ed in più questa rubrica è al quanto deleteria, metto mano alla tastiera e gliela scrivo io una rubrica: “Stasera ci vediamo.. su Skype? - Storia di un Rapporto a distanza” così vediamo.
Seguitemi, seguiteci, anche se non ve ne frega niente, fate un po’ come quelli che “No, io Barbara D’Urso non la sopporto” e poi al TG dicono che la guardano tre milioni di persone, ecco.

Amore è tale quando non muta ma fa mutare.

Mi venite a trovare?

(Source: cartastagnola)